News
CAMPIONATO EUROPEO GIOVANILE LEAD E SPEED: MEDAGLIE IMPORTANTI PER GLI AZZURRI IN AUSTRIA

 Ad Imst la categoria Youth B (Under 16) della specialità a tempo regala l’Oro alla modenese Anna Calanca e al piacentino Andrea Zappini, mentre il sassuolese Gian Luca Zodda è Bronzo nella Juniors (Under 20)

 
Dalla Difficoltà arrivano l’argento della romana Laura Rogora nella Youth A (Under 18), e il Bronzo del bolzanino David Oberprantacher nella Juniors

 

Imst (AUT), 27 maggio 2018 - Medaglie importanti per la spedizione azzurra aiCampionati Europei Giovanili delle specialità Lead e Speed. Ad Imst, in Austria, nella specialità a tempo arrivano infatti due Ori dalla categoria Youth B (Under 16)con Anna Calanca e Andrea Zappini, insieme al Bronzo di Gian Luca Zoddanella Juniors (Under 20), mentre nella Difficoltà l’Italia porta a casa un Argento con Laura Rogora nella Youth A (Under 18) ed un Bronzo con David Oberprantacher nella Juniors (Under 20) nella Difficoltà.

 

Un weekend di grandi scalate che ha da subito regalato emozioni ai ragazzi del Direttore Sportivo Franco Gianelli: la Lead, prima specialità ad essere salita in parete, ha visto la romana Laura Rogora, tesserata Climbing Side Roma, laurearsiVicecampionessa europea giovanile nella categoria Youth A (Under 18)femminile conquistando un Argento strepitoso in una Finale terminata a pari punteggio ma vinta dall’austriaca Sandra Lettner solo per due prese in più raggiunte nella Semifinale, con la slovacca Vanda Michalkova a chiudere il podio. La scalatrice classe 2001 si presenterà così alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires 2018 sotto i migliori auspici, confermandosi una seria pretendente al podio a cinque cerchi; prestazione da sottolineare anche per la compagna di squadra Elisabeth Lardschneider, che termina quinta. La Youth B (Under 18) va all’ucraina Nika Potapova, seguita dalla francese Luce Douady al secondo posto e dalla slovena Lucija Tarkus al terzo, mentre l’italiana più in alta in classifica è Adelaide D’Addario in diciottesima piazza. Vince la Juniors (Under 20), infine, la transalpina Nolwenn Arc che supera la svizzera Michelle Hulliger, Argento, e la slovena Vita Lukan, Bronzo.

 

Tra gli uomini, la Difficoltà regala un’altra medaglia agli Azzurri con il bolzaninoDavid Oberprantacher, originario di San Leonardo in Passiria e tesserato AVS Meran, che si prende il Bronzo nella Juniors in una Finale vinta dal ceco Jakub Konecny, seguito dall’austriaco Mathias Posch al secondo posto, mentre l’altro Azzurro Giorgio Bendazzoli rimane per un soffio giù dal podio in quarta posizione. LaYouth A vede vincere il forte spagnolo Alberto Ginés López, che si lascia alle spalle in ordine di classifica lo sloveno Luka Potocar e l’austriaco Louis Gundolf, mentre Nicolò Balducci è il più alto nel ranking in dodicesima posizione. Podio sfiorato per un altro italiano anche nella Youth B, dove Michele Bono termina quinto; la gara va al francese Paul Jenft che ha la meglio, in ordine, sull’austriaco Thomas Podolan e sul belga Ties Vancraeynest.

 

Grandi soddisfazioni anche dalla specialità Speed. La modenese Anna Calanca, classe 2004 e tesserata Equilibrium Soc. Coop. S.D, è infatti la nuova Campionessa Europea giovanile nella categoria Youth B femminile, trionfando ai danni della russa Sofiia Kuzakova in Finale e lasciando la francese Alice Jacquet al terzo posto. La Youth A vede invece un braccio di ferro tra Polonia e Russia che piazzano ciascuno due atlete nelle prime quattro posizioni: le polacche Natalia e Aleksandra Kalucka rispettivamente prima e terza, le russe Polina Kulagina e Polina Aksenova seconda e quarta. Buona prova per l’Azzurra Giulia Randi che chiude settima. Russia che mette a segno una grande prova di forza nella Juniors, con quattro scalatrici in cima al ranking di categoria: nell’ordine, Elizaveta Ivanova, Elena Remizova, Elena Krasovskaia e Kseniia Petrova che superano la nostra Elisabetta Dalla Brida costringendola ad un buon quinto posto.  

 

Sul fronte maschile, ancora un Oro azzurro nella Youth B per Andrea Zappini, atleta piacentino tesserato per la Rock Brescia A.s.d che supera il russo Maksim Ryzhov in Finale e conquista il titolo, mentre la finalina vede l’altro climber sovietico Sergei Ekimov vincere la semifinalina e prendere il Bronzo ai danni del proprio connazionale Evgeny Kuzin. Ottima prova anche per i nostri Augusto De Leo, quinto, e Jan Schenk, settimo. Dominio russo, invece, nella Youth A con Almaz Nagaev e Eduard Daukaev sui primi due gradini del podio, con l’ucraino Yaroslav Tkach al terzo posto e il nostro Jacopo Stefani al quinto. Ancora tanta Russia nella Juniors, infine, con Sergei Rukin a sollevare il trofeo ai danni del compagno Petr Zemliakov, mentre Gian Luca Zodda, atleta sassuolese tesserato Equilibrium Soc. Coop S.D, strappa il Bronzo all’altro sovietico Danil Pudrikov. I nostri Alessandro Cingari e Cristian Dorigatti chiudono rispettivamente sesto e ottavo.

 

I Campionati Europei Giovanili ritorneranno con la specialità Boulder dal 31 agosto al 2 settembre, quando gli azzurrini saliranno in parete a Bruxelles, in Belgio, a caccia di ulteriori conferme in vista dei prossimi impegni olimpici.
27 maggio 2018


Condividi





Calendario Formazione
Tracciatori
Nessun Corso in programma
Giudici
31-12-2018
Istruttori/Allenatori
Nessun Corso in programma
Aggiornamenti
Nessun Aggiornamento in programma
Foto Gallery