Commissione Sanitaria

DISPOSIZIONE FEDERALI PER IL CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO
Si riporta di seguito quanto deliberato dal Consiglio Federale dell’8 settembre 2012:
ETÀ AGONISTICA – Il CF delibera all’unanimità la modifica al Regolamento sanitario con l’obbligatorietà del certificato medico agonistico a partire dagli otto anni per la partecipazione a gare non promozionali (DF/500/12).”

Comunicazione al CONI e Organi competenti

Il certificato medico agonistico del tipo "B" comprende:
- Visita medica generale.
- Esame completo urine.
- Spirometria.
- Elettrocardiogramma a riposo.
- Elettrocardiogramma dopo sforzo.

- Inoltre si consiglia di realizzare anche, in occasione della prima visita, un ecocardiogramma il quale, unitamente agli altri esami, permette di evidenziare eventuali patologie congenite

Per gli atleti con più di 40 anni, oltre ai precedenti esami, si richiede anche il TEST DA SFORZO MASSIMALE ANNUALE.

ASSISTENZA SANITARIA PER LE GARE DI ARRAMPICATA

NORME DI PRIMO SOCCORSO
Si ricorda l’opportunità per i gestori delle palestre, gli istruttori-allenatori  di seguire un corso con relativo esame e diploma BLSD e l’assoluta importanza di avere un defibrillatore nei luoghi di allenamento.
Gli impianti devono essere adeguati a favorire l’emergenze sanitarie (vie di accesso e di fuga a norma).

OBBLIGO DOTAZIONE DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI

 

Si ricorda che con decreto del Ministero della Salute del 26 giugno 2017 sono state emanate le linee guida relative la dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita da parte delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche. Utilizzo che, dopo diversi differimenti, è diventato obbligatorio dal 1 luglio 2017.

Nelle stesse linee guida, che pubblichiamo integralmente, all’art. 1 si ricorda:

“L'obbligo di dotazione e impiego di defibrillatori semiautomatici ed eventuali altri dispositivi salvavita di cui all'articolo 7, comma 11, del decreto legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, si intende assolto da parte delle associazioni e società sportive dilettantistiche, come definite dall'articolo 5 del decreto ministeriale 24 aprile 2013, alle seguenti condizioni: a) qualora utilizzino un impianto sportivo, come definito dall'articolo 2 del decreto Ministro dell'interno del 18 marzo 1996 e avente carattere permanente, che sia dotato di defibrillatore semiautomatico o a tecnologia più avanzata; b) qualora sia presente una persona debitamente formata all'utilizzazione del dispositivo durante le gare inserite nei calendari delle Federazioni sportive nazionali e delle discipline sportive associate, durante lo svolgimento di attività sportive con modalità competitive ed attività agonistiche di prestazione disciplinate dagli enti di promozione sportiva, nonché durante le gare organizzate da altre società dilettantistiche.”

MINISTERO DELLA SALUTE - Decreto 26 giugno 2017.pdf
DM Salute 26 giugno 2017 - Allegato A.pdf 


Per quanto concerne l'aspetto formativo del personale non sanitario autorizzato all’uso del DAE, il CONI ha adottato un Protocollo d'Intesa con la Federazione Medico Sportiva, in ottemperanza al Decreto Balduzzi che all'art. 5, comma 7 dispone tra l'altro che " ... Il Coni, nell'ambito della propria autonomia, adotta protocolli di Pronto soccorso sportivo defibrillato (PSSD) della Federazione Medico Sportiva Italiana ... ".

L’invito alle società affiliate pertanto è di avvalersi di tali corsi di formazione PSS-D organizzati dall'FMSI.


 
Calendario Gare
BOULDER
Nessuna Gara in programma
LEAD
04-11-2017
SPEED
16-09-2017
Campionati Italiani Giovanili
1/2/3/4-6-2017
9/10/11-6-2017
Calendario Formazione
Tracciatori
Nessun Corso in programma
Giudici
Nessun Corso in programma
Istruttori/Allenatori
Nessun Corso in programma
Aggiornamenti
Nessun Aggiornamento in programma
Foto Gallery